fare seo locale

SEO locale: come avere un sito web ottimizzato per la local search

Specie per le piccole e medie imprese, la ricerca locale è fondamentale. Si stima che l’80% degli utenti ne facciano uso per trovare informazioni locali. Questo significa che se avessi un’attività non ottimizzata per la ricerca locale potresti perdere una fetta molto grande di potenziali clienti.

La Seo locale aiuta le aziende a promuovere prodotti e servizi sul territorio di pertinenza. Per raccogliere informazioni in chiave local, i motori di ricerca si basano su diversi segnali, tra cui:

  • Contenuti;
  • Pagine dei profili social;
  • Collegamenti;
  • Citazioni

L’obiettivo del motore di ricerca non cambia: fornire agli utenti i risultati locali migliori. Andiamo a vedere alcune strategie che, se ben applicate, possono aiutare un’attività ad acquisire la giusta visibilità locale.

Google My Business

Questo è un passaggio fondamentale. My Business è una scheda che Google ha creato proprio per aiutare le attività locali ad essere riconoscibili sui motori di ricerca. Affinché i dati inseriti nelle schede siano il più possibile veritieri ed affidabili, Google ha ideato una meticolosa procedura per la verifica dell’autenticità di ogni attività commerciale. Una volta superata l’autenticazione, l’azienda verrà premiata con uno spazio nella barra laterale all’interno della ricerca locale di Google.

Ovviamente, la verifica dell’identità non basta. È molto importante compilare correttamente la scheda, indicando quanti più dati è possibile, così da fornire sia agli utenti che a Google numeri e strumenti per inquadrare nel migliore dei modi l’attività.

Nel momento in cui si sceglie di essere presenti su My Business bisogna accettare anche il fatto che potrebbero arrivare diverse recensioni da parte degli utenti. In questi casi è importante riuscirle a gestire nel migliore dei modi, soprattutto quelle negative.

Tra l’altro, creare un sistema di recensioni false non è molto consigliato. Google ormai è in grado di scoprire questi comportamenti e, per premiare solo recensioni attendibili, ha avviato il programma Local Guide. Esso permette di essere riconosciuti come recensori affidabili dalla comunità di utenti e, dunque, anche dalle aziende.

Cosa inserire nella scheda

I dati che non devono mai mancare in una scheda My Business sono:

  • Nome dell’azienda;
  • Indirizzo;
  • Categoria dell’attività;
  • Orari;
  • Numero di telefono;
  • Descrizione dell’attività;
  • Sito web

Ottimizzazione del sito web

Il sito web può tornare molto utile anche per la local SEO. Infatti, un sito web ottimizzato può fornire un valido aiuto ai motori di ricerca che devono stilare una classifica delle attività locali. In che modo puoi ottenere un risultato del genere?

Link interni

In primo luogo, dovrai lavorare sul miglioramento della struttura dei collegamenti interni alle pagine del sito. Priorità assoluta va, poi, conferita ai contenuti. Ogni nuovo post sul blog fornisce opportunità per l’ottimizzazione di una o più keywords che includono una località. Dunque, dovrai essere bravo ad ottimizzare i meta tag, le intestazioni e gli Url oltre a scrivere contenuti di grande qualità.

Un sito web che dispone di uno o più punti fisici ha bisogno di inserire, in alcuni punti strategici del sito web, come ad esempio la pagina “contatti” o quella “dove siamo”, riferimenti geografici precisi, magari arricchiti dalla presenza di una mappa.

Keyword research e contenuti

Se il tuo business lo permette, scrivi contenuti e notizie locali per attirare non soltanto i motori di ricerca ma anche il tuo target di utenti. Dovrai agire in maniera tale da essere riconosciuto come una fonte altamente autorevole in ambito locale.

Tutto questo lavoro non può essere condotto efficacemente se, alla base, manca una buona keyword research. Selezionare le giuste keywords su cui puntare in ambito locale permette di mirare ai giusti obiettivi di posizionamento.

Tieni conto che la tua strategia di SEO locale potrebbe variare a seconda della città in cui si trova la tua attività. In alcuni casi, soprattutto per le grandi metropoli, diventa centrale più che l’ottimizzazione del nome della città quella di una specifica area o quartiere.

Mobile e voice search

Infine, assicurati che il tuo sito web sia ottimizzato per dispositivi mobili. La stragrande maggioranza degli utenti sfrutta lo smartphone per condurre ricerche locali.

Tra l’altro, è necessario non trascurare un altro aspetto. In ambiente mobile, si tende sempre più a parlare di voice search. Questo significa che è necessario puntare sul posizionamento di keywords anche molto lunghe in quanto maggiormente in grado di intercettare il linguaggio a cui gli utenti ricorrono quando utilizzano la voce sui motori di ricerca.

Attività di Digital PR e SEO off site

Anche la local SEO è un mondo fatto di relazioni. Questo vuol dire che dovrai essere bravo a costruire un buon profilo backlink. Se hai un minimo di conoscenza di SEO off site saprai bene che esistono due modi per far sì che crescano il numero di link in entrata di un sito:

  • Link earning;
  • Link building

Link earning

Nel primo caso, si parla di link spontanei, ossia inseriti senza alcun accordo da un sito web verso un altro. L’unico modo per migliorare l’acquisizione naturale di link è creare contenuti di grande utilità anche se, spesso, nemmeno questo basta.

Link building

Ecco perché, quasi sempre, si finisce per ricorrere alla link building, ossia alla costruzione di un profilo backlink. Questa pratica va effettuata con la dovuta cautela, per evitare di incorrere in possibili penalizzazioni da parte dei motori di ricerca.

Ci sono alcune regole da seguire per lavorare sulla link building:

  • I siti da cui provengono i link devono essere affidabili e, possibilmente, in linea con l’argomento trattato dal sito che riceverà il link;
  • La pertinenza non riguarda solo l’argomento del sito ma anche la pagina di origine e di destinazione del link;
  • Gli anchor text, ossia il testo dei link, vanno variati il più possibile.

In sintesi, quest’attività andrebbe svolta sempre in maniera credibile, evitando di insospettire Google. Il mondo locale potrebbe essere un’ottima vetrina per ottenere link o, comunque, per portare avanti un’attività di Digital Pr. Pensiamo, ad esempio, ai magazine o ai giornali locali.

Per evitare di pagare cifre troppo elevate per un link, si può tentare la strada del guest post, ossia della realizzazione di articoli da proporre ad un sito web locale, con l’augurio che questi possa pubblicarlo ed inserire un collegamento ipertestuale al tuo sito. Questa è la soluzione migliore per creare un buon profilo backlink attraverso contenuti di valore.

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Altri Articoli

come fare brand awareness

Come fare brand awareness

Quando si parla di brand awareness ci riferiamo al grado di riconoscimento da parte del consumatore di un prodotto o del marchio che lo realizza.

Read More »

Reader Interactions

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *